Nightswimming


Parto con l’intento di disegnare una ragazza. Di spalle. Mi accorgo poi che questo intento è dettato da una incomprensione odierna, di quelle che si hanno alle volte. L’inconscio è potente e sta appena dietro gli occhi. Non appena decido che starà in piedi, arriva il mare. Non appena arriva il mare, dev’essere di notte, una notte senza stelle. È il redentore di qualche anno fa, al Lido di Venezia, sulla spiaggia, con gli amici.

Ma c’è quell’attimo, quasi tutti dormono, il cielo e il mare due distese infinite di nero, solo la luna in cielo ma non basta. La linea dell’orizzonte scompare e mi trovo davanti a tanto nero. È stata una delle sensazioni più belle e strane della mia vita, portatrice di una calma mai più trovata. Cercherò ancora di riprodurla negli anni, e tutti i miei disegni con buio e acqua mirano a quel preciso momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...